Associazione IDEA ONLUS Alessandria

Non esistono grandi uomini ma grandi idee

impegno-costante

Il capogruppo Pd Paolo Berta si batte da anni per i diritti dei disabili. [Per NON dimenticare]

Articolo pubblicato da LaStampa il 13 Dicembre 2019 

Via San Giacomo ad Alessandria: “Un percorso a ostacoli per i disabili” 

Alla commissione consiliare convocata sul Dup, il capogruppo del Pd Paolo Berta ha denunciato le condizioni della via alessandrina: “Un percorso a ostacoli per chi transita in carrozzina”

ALESSANDRIA. «Voi non contate nulla e io sono stufo di essere preso per i fondelli. La realtà è che in questo Comune nessuno si assume responsabilità». Lo sfogo (emendato dei termini più crudi) del capogruppo Pd, Paolo Berta, ieri ha vivacizzato una commissione consiliare convocata sul Dup, il Documento unico di programmazione, ma scivolata rapidamente sull’appena inaugurato rifacimento di via San Giacomo della Vittoria.

Berta da anni si batte per i diritti dei disabili e, ha detto, «le nuove fioriere del Comune, in aggiunta ai vasi messi dai commercianti, hanno creato un percorso a ostacoli per chi, ad esempio, transita in carrozzina. Non è stato rispettato il metro e mezzo di distanza dal muro previsto dalle norme, i marciapiedi sono impraticabili per i portatori di handicap. Ma avete chiesto il parere del disability manager, Paola Testa?».

«L’abbiamo chiesto e l’abbiamo anche invitata alle conferenze dei servizi» ha ribattuto il dirigente Marco Neri. Non soddisfacendo Berta che incalzava: «Quando passo di lì il mio accompagnatore sposta il vaso che ingombra il passaggio e un’ora dopo è di nuovo allo stesso posto». A dargli manforte Michelangelo Serra (M5S) con un’interpellanza in cui, dopo aver quantificato la spesa (350 mila il Comune e 150 mila la Regione) stigmatizza: «Vasi e paletti dimezzano la larghezza del marciapiede già abbondantemente sotto il metro e mezzo consigliato dalle norme sulla disabilità; l’arredo urbano presenta spigoli vivi pericolosi per i non vedenti e gli utenti deboli della strada». Carmine Passalacqua (FI) ha rincarato parlando contro le nuove panchine a semicerchio davanti alla chiesta di San Giacomo: «Quello è un sagrato, non un salottino all’aperto per eventuali disturbatori delle funzioni religiose». 

 

Compleanno-30-anni

Compleanno. Un’Idea lunga trent’anni. Al fianco (e a protezione) dei disabili. Era il 5 dicembre 1990: Paolo Berta e Oreste Corsi fondarono la realtà che ancora oggi è riferimento per i più fragili.

 

Lettera CTO Torino

Lettera inviata al direttore sanitario del CTO di Torino.

Dopo una settimana dall’invio della lettera, la direzione sanitaria ha deciso di riassegnare la sala operatoria per le persone con lesioni midollari per tutti i venerdì del mese .

Ringraziamo per l’accoglimento della nostra richiesta.

Paolo Berta

6 Settembre

Nella giornata di ieri domenica 6 settembre 20 persone, a titolo di volontariato, si sono trovati all’associazione IDEA per il progetto “NUOVO RINASCIMENTO” iniziato due anni fa a seguito della caduta del ponte Morandi di Genova. I volontari hanno voluto dare una mano per ripulire gli spazi della scuola davanti all’istituto tecnico per geometri facente parte del gruppo VINCI, NERVI e FERMI.
Non solo, abbiamo monitorato tutte le scuole di Alessandria e sobborghi e in settimana interverremo per renderle tutte presentabili per l’imminente riapertura.
L’idea del progetto “NUOVO RINASCIMENTO” è un forte segnale del senso civico, di cittadini stanchi di girarsi dall’altra parte.
Abbiamo inoltre notato che all’ingresso della scuola FERMI, la bandiera europea è tagliata a metà, quella Italiana quasi sparita e quella della regione Piemonte è attorcigliata su se stessa. Abbiamo notato la mancanza di cestini rifiuti di fianco alle panchine. Come già detto prima in settimana opereremo anche nella pulizia di altre scuole in alcuni sobborghi di Alessandria.
 
 

Ciao Claudio

La commemorazione di Claudio Bingo sarà celebrata Lunedì 10/08 alle ore 14.30 al Cimitero di Alessandria.
Non sarà detto il Rosario o celebrazioni Cattoliche.
Chi avesse il piacere di dargli l’ultimo saluto, sarà il benvenuto.

La nostra Associazione IDEA oggi piange la perdita non solo di un consigliere del Direttivo attento e preciso, ma perde un grande amico. Lo era di tutti perchè lui era per tutti. Sempre presente, sempre disponibile, sempre pronto a sorridere, ad incitare, a dare coraggio a tutti i Soci ed agli Amici dell’Associazione. Un amico insostituibile che mancherà enormemente a tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerlo ed apprezzarlo. Grazie infinite, Claudio Bingo. Le tue immani sofferenze sono terminate, ma non terminerà il tuo grande insegnamento, il tuo coraggio, il tuo meraviglioso sorriso.

Associazione IDEA ONLUS

Nuovo Pulmino

Associazione Idea: finalmente il nuovo pulmino. “Porta fino a quattro carrozzine insieme”

ALESSANDRIA – Non è stato semplice reperire i circa 50 mila euro necessari ma, dopo oltre tre anni, finalmente l’associazione Idea onlus di Alessandria potrà contare su un nuovo pulmino attrezzato per il trasporto delle persone con disabilità. Inaugurato mercoledì alla presenza dei tanti sponsor e realizzato dalla ditta Handytech, il mezzo potrà accogliere fino a quattro carrozzine ed è dotato di una pedana in grado di sollevare circa 350 chili. Il nuovo pulmino sarà a disposizione della storica associazione fondata da Paolo Berta a partire dalla prossima settimana.

Il pulmino è stato acquistato grazie al contributo del Gruppo Amag, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Garlando, Guala Closures, Poggio Metalli, alle squadre di basket Junior Casale e Derthona Basket, protagoniste negli ultimi anni del Memorial Cima oltre agli amici di Luca Speciale.

Guarda il video e l’articolo completo. Grazie a RadioGold 

 

Foto dell’Associazione Idea

29 Giugno

MODIFICATA LA DATA DELLA PRESENTAZIONE DEL NUOVO PULMINO.

PRESSO LA SEDE ASSOCIAZIONE IDEA, VIA TOSCANINI, 9 ALESSANDRIA

1° LUGLIO ORE 18,00

UNO PER TUTTI… 5 X 1000.!!
Cod. Fisc. 96012900062
Associazione IDEA (Ente Terzo Settore)

Tranquilli non sono tornati i “guasconi e moschettieri”.
Riprenderemo (come Associazione ETS) le varie attività che sempre socialmente ci ha impegnato e ci sentiamo impegnati.
Quella che da vita è sostegno alla Solidarietà e con nuovi obiettivi e per questo ricordiamo che (tu che leggi) e in questi anni ci hai dimostrato fiducia e amicizia vedendo in un gesto (devolvere 5 X 1000) dalla vostra dichiarazione a chi ritiene, questa, un Vitale gesto che ci da sostegno e aiuto.
E ricordiamoci che anche se solo gocce, le gocce (goccia dopo goccia) sanno riempire i bicchieri.
Noi come Associazione in occasione della consegna LUNEDÌ 29 Giugno ore 17:00 presso la nostra sede del Nuovo Pulmino (attrezzato) a ricevere Soci e amici dell’IDEA, per anche gite, escursioni di aggregazione o spostamento che con altri mezzi non ci sarebbe possibile o difficile.
Porto a conoscenza anche della nostra Brouchure con i nostri obbiettivi raggiunti e altri che ci vede legati e rinnovati.
VOI e GraZie a voi amici stateci vicino e non vi deluderemo.
Vi attendo Lunedì 29 Giugno io, il nostro Presidente Paolo Berta e componenti del direttivo.
A brindare e ritrovarci (fare 4 chiacchiere), riguardandoci negli occhi che al di là di una mascherina NON SANNO MENTIRE. (by bingoZzo)

Articolo post Facebook di Claudio Bingozzo

Ambulanza

La missione di Paolo Berta: “Almeno una ambulanza compatibile per taglie forti e carrozzina”

ALESSANDRIA – Da circa due anni il presidente dell’associazione Idea di Alessandria Paolo Bertaha sollevato il problema delle ambulanze compatibili per tutti i pazienti. “Pensiamo alle persone obese, sovrappeso, o a chi, come me, vive su una carrozzina elettrica, un mezzo molto pesante che non può essere trasportato in ambulanza” ha raccontato lo stesso Berta a Radio Gold rappresenta le mie gambe ma, quando mi è capitato di dover andare d’urgenza in ospedale, mi è stato portato solo in un secondo tempo dal mio assistente”. 

Il consigliere comunale, impegnato in prima linea per tutelare le persone con disabilità, punta quindi a dotare la provincia di Alessandria di almeno una ambulanza attrezzata al trasporto anche di persone con una stazza importante o che, come lui, sono costrette a stare su una carrozzina, non trasportabile coi mezzi normali. “O almeno una in regione. Servirebbe una ambulanza più lunga e larga e che possa portare anche mezzi elettronici ingombranti come, ad esempio, una carrozzina”. 

Dopo settimane di ricerche e dialoghi con diverse aziende del settore, anche in collaborazione con Marco Bologna, della Croce Rossa di Alessandria, da qualche giorno all’associazione Idea è arrivato il preventivo della ditta Handytech, di Moncalvo”: adattare un mezzo aumentando del circa 30% le misure di una barella e ricavando, grazie a una pedana mobile laterale, anche più spazio per mezzi elettrici, costa circa 100 mila euro. 

Si potrebbe trasportare tranquillamente un paziente alto fino a 2 metri e 10, mentre come larghezza la barella raggiungerebbe i 95 centimetri” ha sottolineato Roberto Ferrigno, responsabile vendite della Handytech “utilizzeremmo una barella bariatrica di dimensioni maggiori, oltre a un sollevatore elettroidraulico laterale per alzare la carrozzina”. 

“In questi anni l’altezza e, purtroppo, anche il peso delle persone è gradualmente aumentato, dobbiamo correre ai ripari” ha concluso Berta “non vorrei più leggere quella notizia, accaduta lo scorso agosto, di quel 33enne di Formia, affetto da obesità e purtroppo deceduto perché non si trovava una barella adatta al suo trasporto in ospedale”.

Nei prossimi giorni proseguiranno i contatti per cercare finanziamenti, col coinvolgimento anche del Tribunale dei Diritti del Malato.

FONTE Venerdì, 24 Aprile 2020

Emergenza-COVID-19

In un momento di emergenza sanitaria come quello che sta affrontando ora il territorio della provincia di Alessandria a causa della diffusione del coronavirus, è fondamentale il contributo di tutti noi perché ogni piccolo gesto può fare la differenza e salvare delle vite.

Aiutiamo insieme gli ospedali di Alessandria, Tortona, Casale Monferrato, Novi Ligure, Ovada e Acqui Terme attraverso la raccolta fondi promossa dalla Fondazione SolidAl, Cassa di Risparmio di Alessandria, Azienda Ospedaliera di Alessandria e ASL. Possiamo farlo in tre modi:

📌 Con Bonifico intestato a PRO ASL-AO AL UNITI CONTRO COVID-19
IBAN IT52 S 05034 10408 000000005537

📌 Online con PayPal
www.fondazionesolidal.it

📌 Piattaforma di fundraising GoFundMe
https://bit.ly/2U6rsy4

Così da casa, come consigliato dal Ministero, possiamo far sentire la nostra vicinanza a tutti gli operatori sanitari che con impegno e dedizione si trovano in prima linea.
#fermiamoloinsieme #doniamodacasa

Prima puntata cuoca in carrozzina

Prima puntata cuoca in carrozzina

Giovedì 23 Gennaio 2020 presso la nostra sede la nostra socia Eugenia si è impegnata a preparare un ottimo risotto al Gavi con il maestro Beppe Sardi. Tutti i numerosi soci hanno potuto assistere alla preparazione del fantastico risotto che è stato gustato in compagnia. Un brindisi collettivo ha concluso la bellissima serata.

 

Page 1 of 3

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén